Access

You are not currently logged in.

Access your personal account or get JSTOR access through your library or other institution:

login

Log in to your personal account or through your institution.

If You Use a Screen Reader

This content is available through Read Online (Free) program, which relies on page scans. Since scans are not currently available to screen readers, please contact JSTOR User Support for access. We'll provide a PDF copy for your screen reader.

THE FUTURE DEVELOPMENT IN THE SOVIET UNION AND EUROPE. AN EXERCISE IN POLITICAL FORECASTING

Feliks Gross
Il Politico
Vol. 53, No. 3 (147) (Luglio-Settembre 1988), pp. 421-446
Published by: Rubbettino Editore
Stable URL: http://www.jstor.org/stable/43100843
Page Count: 26
  • Read Online (Free)
  • Subscribe ($19.50)
  • Cite this Item
Since scans are not currently available to screen readers, please contact JSTOR User Support for access. We'll provide a PDF copy for your screen reader.
THE FUTURE DEVELOPMENT IN THE SOVIET UNION AND EUROPE. AN EXERCISE IN POLITICAL FORECASTING
Preview not available

Abstract

Nella prima sezione del saggio l'Α. prende in esame una serie di casi di « previsione politica » (alcuni confermati poi dai fatti, altri no) svolta da osservatori del passato, in merito all'evoluzione potenziale di punti nodali della storia di questo secolo: la situazione balcanica pre-1914; l'affermazione dei regimi totalitari in Europa; gli obiettivi di guerra tedeschi; le condizioni per una conflagrazione nel continente. Considerati quindi gli strumenti propri dell'analisi predittiva applicata alle relazioni internazionali, con una particolare attenzione per le « direzioni alternative » che gli avvenimenti possono seguire, la predizione viene applicata — come « esercizio » teorico — all'esito della politica riformistica gorbacioviana. Sei sono a questo proposito gli scenari possibili: da quello « ottimistico » che prevede il graduale successo della liberalizzazione, sino a quello che ne prevede un'involuzione cruenta, tenendo sempre presente l'« esperienza del passato » come pure le variabili che caratterizzano i margini di manovra del leader sovietico ed i centri di potere del paese. Lo sforzo predittivo e analitico si arricchisce infine di una valutazione dei requisiti per la credibilità « esterna » del riformismo gorbacioviano e, più in generale, della percezione europea del nuovo corso sovietico.

Page Thumbnails

  • Thumbnail: Page 
421
    421
  • Thumbnail: Page 
422
    422
  • Thumbnail: Page 
423
    423
  • Thumbnail: Page 
424
    424
  • Thumbnail: Page 
425
    425
  • Thumbnail: Page 
426
    426
  • Thumbnail: Page 
427
    427
  • Thumbnail: Page 
428
    428
  • Thumbnail: Page 
429
    429
  • Thumbnail: Page 
430
    430
  • Thumbnail: Page 
431
    431
  • Thumbnail: Page 
432
    432
  • Thumbnail: Page 
433
    433
  • Thumbnail: Page 
434
    434
  • Thumbnail: Page 
435
    435
  • Thumbnail: Page 
436
    436
  • Thumbnail: Page 
437
    437
  • Thumbnail: Page 
438
    438
  • Thumbnail: Page 
439
    439
  • Thumbnail: Page 
440
    440
  • Thumbnail: Page 
441
    441
  • Thumbnail: Page 
442
    442
  • Thumbnail: Page 
443
    443
  • Thumbnail: Page 
444
    444
  • Thumbnail: Page 
445
    445
  • Thumbnail: Page 
446
    446